31 dic 2015

Commenti: Adesso sappiamo di chi era la colpa!


Commento 1: Sandokan
Ma effettivamente Mazzola potrebbe anche starsene a casa...
Risposta 1: Prince Johnny
Davvero!

Commento 2: Kimika
Non guardo il calcio.
Risposta 1: Prince Johnny
Guarda, con quello che passano, ti capisco... però siamo campioni del mondo! :D

Commento 3: Ransie
Dai che cattivo!
Risposta 1: Prince Johnny
Perfido direi!

Commento 4: Il Marchese
Aò, ma non è che se ce liberamo de Mazzola ce rifilano Salvatore Bagni?
Risposta 1: Prince Johnny
Catastrofico!

Commento 5: SemplicementeIo
A me piace solo Zambrotta
Risposta 1: Prince Johnny
Dai, però quando Zidane dato la capocciata a Materazzi... cose che resteranno nella storia!
Risposta 2: SemplicementeIo
Già, vedrai che qualcuno tipo Oliver Stone o Martin Scorsese ci farà un film o un documentario.
Risposta 3: Prince Johnny
Dici? a che pro?
Risposta 4: SemplicementeIo
Prince, so soldi! So soldi! :)
Risposta 5: Prince Johnny
Secondo te quanti soldi si possono fare dando una capocciata?
Risposta 6: SemplicementeIo
Tanti se colpisci la faccia giusta!
Risposta 7: Prince Johnny
E se sei tu la testa giusta invece?
Risposta 8: SemplicementeIo
Sicuramente puoi farne molti di più!
Risposta 9: Prince Johnny
Ci vuole testa per certe cose ;)

Commento 6: Skianto
E sei la testa giusta e colpisci un'altra testa altrettanto gloriosa?
Risposta 1: Prince Johnny
Deciderà la testa più dura suppongo :D

01 ott 2015

Adesso sappiamo di chi era la colpa!



L'ITALIA E' CAMPIONE DEL MONDO DOPO 24 LUNGHISSIMI ANNI!

I MOTIVI DI UN'ATTESA COSI' ESTENUANTE



ECCOLO! Sì è proprio lui la causa!
Insomma, cari lettori, dopo meticolose ed accurate ricerche, il comitato scientifico, presieduto da me medesimo, si è accertato delle ragioni che hanno portato la Nazionale italiana di calcio a vincere la Coppa del Mondo solo 24 anni dopo da Spagna '82(!!!). Chi credeva che il problema risiedesse negli schemi di gioco, nella scelta di allenatori sbagliati o nelle "sviste" arbitrali, sarà costretto a ricredersi.

La causa è una ed una soltanto:


BRUNO PIZZUL

Ebbene sì. E' colpa sua se per un quarto di secolo non abbiamo vinto una ceppa! J'accuse Bruno Pizzul, quello che gridava: "EHHHHHHHHHH BAGGIO!", quello che per tanti anni ha fatto il cronista per la Nazionale italiana ai mondiali di USA '94, Francia '98, Giappone e Corea 2002.
Abbiamo visto squadre fortissime perdere per motivi assurdi: rigori decisivi sbagliati, giocatori azzoppati, arbitraggi venduti. Ma il deus ex machina era lui, Bruno Pizzul! Lui e quella stramaledetta sfiga che portava. Eppure un mio amico di nome Cassandra mi aveva ammonito:
L'ITALIA NON VINCERA' I MONDIALI FINO A QUANDO RESTERA' PIZZUL A FARE LA TELECRONACA DELLE PARTITE DELLA NAZIONALE!
Ed io, stupido, che lo deridevo! Gli dicevo che doveva smetterla con le canne alle 9:00 del mattino! E cazzo, aveva ragione. E pensare quanto tempo ho perso, quante parole gettate al vento tutte le volte che me ne lagnavo anche con mio padre col quale ho visto tante partite fin da bambino:
"Tu almeno hai visto l'Italia vincere nell'82, io invece l'ho vista perdere nelle finali di USA '94 e degli Europei di Olanda e Belgio!". Eh già, perché Pizzul faceva anche la telecronaca degli Europei!

A saperlo prima avrei promosso una petizione contro il cronista più famoso d'Italia, mi sarei fatto incatenare davanti alla sede della RAI a Saxa Rubra e poi annunciato il mio sciopero della fame e della sete come Pannella! Caro Bruno, nessuno avrebbe voluto toglierti il lavoro, ma almeno per i Mondiali potevi startene comodamente a casa tua o, che ne so, fare l'opinionista post partita? E invece no, hai volto commentare sempre le gesta infelici della nostra Nazionale e negato a noi la vittoria di almeno un Mondiale e un Europeo.

Ma finalmente ora l'incubo è finito! Abbiamo vinto, cazzo! E guarda caso proprio nel primo Mondiale non commentato da Pizzul. Ma guarda un po' che coincidenza!

E VOI FRANCESI MAGNATEVE QUESTA!


E basta, non se ne poteva più co sti rigori, e stavolta, porca miseria non ne abbiamo sbagliato nemmeno UNO! NEMMENO UNO! INCREDIBILE VERO? Ma il risultato è questo!!! 


CAMPIONI DEL MONDOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! PO PO PO PO PO PO POOOOO!!!  



Adesso torniamo seri, abbiamo festeggiato, siamo tutti contenti, ma abbiamo solo un altro problema da risolvere, un cancro che si sta diffondendo a macchia d'olio. Sandro Mazzola. E quanto rompe i coglioni coi sui commenti sempre e puntualmente irritanti. Propongo una petizione, chi firma? MAI PIU' MAZZOLA!Per il resto, W la Nazionale, W l'Italia, finalmente ci siamo ripresi la Coppa, e poco importa se Zidane ha ricevuto il titolo come miglior giocatore del torneo, la storia siamo noi! OLE' OLE'!

28 set 2015

Sofia e Niccolò #3



- Pronto!
- Ciao sono io!
- oh Sofia, che piacere...
- hmm...
- Che dici cioè che mi racconti di bello?
- Niente visto che mi trovo senza lavoro e mi sono rotta di aspettare mi sono mossa! 
- Cosa?
- Sì hai capito benissimo MI SONO MOSSA!
- Cioè?
- Ho fatto richiesta per un corso finanziato dalla regione dove vogliono dare lavoro ai disoccupati.
- Bene.
- Considerando la mia esperienza in America e che da quando sono tornata faccio la bighellona mi è sembrata la cosa migliore.
- No ma infatti hai fatto bene. E poi?
- Ho già fatto tutto mi hanno presa!
- Ah che brava! Allora raccontami che cosa hai fatto per essere presa e a che condizioni ci vai.
- Sì allora per prima cosa ognuno dei partecipanti prende 2 euro a lezione per 600 ore in totale
- Insomma.
- Senti calcolando che stiamo con le pacche nell'acqua e che spesso sti cazzo di corsi li fanno gratis.
- Giusto!
- Dicevo siamo andati l'altro giorno in 31 ma sapevamo che ne avrebbero presi 15 e la mattina alle 9 eravamo quasi tutti lì a parte il classico ritardatario che non manca mai.
- Ahh ahhh...
- A un certo punto arriva tizio un po' sudaticcio e timido poi fa un saluto generale con la tremarella praticamente come se avesse il parkinson per un istante.
- Hm hmm.
- Apre la porta e altri due personaggi insignificanti fanno l'appello e ci fanno entrare. Sembrava tipo la scuola media coi banchi le sedie la lavagna. Poi cominciano a dare istruzioni col solito bla bla bla bla bla bla e dopo ci fanno entrare in un in un'altra stanza per un breve colloquio di 5 minuti con uno psicologo il Presidente di una scuola e una segretaria. Era esattamente come un esame.
- Sotto una commissione insomma...
- Esattamente e noi che siamo rimasti ad aspettare nella aula adibita a sala d'aspetto non abbiamo fatto altro che chiacchierare del più e del meno. C'erano sono solo 8 maschi per il resto tutte donne eravamo. C'era anche una bionda che conoscevano tutti perché si presenta sempre ad ogni corso. E' giovane trasandata laureata e antipatica come la fame. 
- Hahahah come la fame!
- Sì e non esagero poi c'era anche un altro abbonato un tipo sulla quarantina uno di quelli che probabilmente anzi guarda mi scommetto quello che vuoi che non avrà mai lavorato nella sua vita.
- E tu come fai a saperlo?
- Ma vive solo di corsi se ne fa come minimo 4 all'anno e poi sembrava un tipo squattrinato infatti è vestito di tutto punto c'ha il rolex d'oro in una bella vista e poi il telefonino ultima generazione che a stento riesce ad usare e altri mille gingilli costosi di cui ignoro la funzione. 
- Azzo sei peggio della CIA una spia!
- Aspetta! Questo tizio ha collezionato qualunque tipo di qualifica ha fatto il magazziniere il, perito informatico insomma cose del genere e la commissione lo ha scartato perché non aveva i requisiti. Strano. Solitamente i tizi come questi li prendono.
- E infatti!
- Poi tra i vari soggetti spiccava una cafoncella ignorante e trasandata che ha rotto le palle tutto il tempo dicendo che avrebbe dovuto entrare di diritto al corso per aver via di una fantomatica esperienza nel settore lavorato e alla fine sai cosa?
- No cosa? 
- Alla fine viene fuori che ha fatto l'operatrice turistica senza sapere le lingue e ovviamente è stata presa!
- Embè mi sembra giusto! 
- Ovviamente alcuni tra esaminatori ed esaminati si conoscevano...
- Me li immagino mentre si scambiavano baci e abbracci appena si vedevano sempre per una questione meritocratica ovviamente! 
- Tutti abbiamo pensato che era un imbroglio. 
- Ovvio.
- Ovviamente ci siamo detti siamo in Italia così vanno le cose poi però...
- Però cosa?
- Poi sono venute due sorelle una l'hanno presa e l'altra no, due tizie assurde che non ti immagini.
- Cioè?
- Una era ragazza madre. Presa subito!
- Vabbè dai è giustificabile...
- Poi c'erano una donna che era uno schianto una coppia di fidanzatini un po' appiccicosi che si sbaciucchiavano in fondo all'aula un tipo che veniva da un paesino che hanno preso poi come uditore questo ha ammesso parlando con chi era rimasto che alla fine lo facevamo tutti per soldi. 
- La vita è difficile per tutti...
- Ma che ne sai tu che sei all'università?
- Embè di storie se ne sentono tante no ma in fatti è meglio se non ci sono ancora nel mondo del lavoro sai il mondo non è ancora pronto per uno come me.
- Che scemo... insomma tutti facciamo sto corso per guadagnare sti cavolo di due euro invece di stare a casa. Dopo i colloqui tutti ci siamo raccontanti le nostre esperienze e abbiamo visto che non a tutti erano state fatte le stesse domande. A certi avevano chiesto tipo che lavoro hai fatto che titoli hai sei sposato. Ad altri hanno chiesto la conoscenza delle lingue perchè volevano fare il corso eccetera.
- E a te com'è andata?
- Di me si ricordavano ricordavano per esempio cosa avevo detto quando ho presentato la domanda. Appena mi hanno vista hanno fatto sì con la testa poi il Presidente mi ha chiesto il mio percorso di studi e ha detto che era coerente con il corso. Lo psicologo mi ha guardata e ha detto di sì che anche per lui andavo bene.
- Azzo li hai sedotti!
- La segretaria era pazza di me una cosa che non mi spiego proprio.
- Ma perché sei bella ecco perché!
- E grazie mi hanno chiesto che lavori avevo fatto e mi sorridevano dicevano sempre ah bene bene. 
- Ottimo allora!
- La segretaria mi ha chiesto pure se ero sposata e il presidente gli ha detto ma ti pare che una come questa è sposata. Lo psicologo poi mi ha guardata e ha detto no no la Signorina non ha nemmeno figli ne sono sicuro!
- Bene e quando cominci? 
- Mi hanno detto che il corso comincia lunedì prossimo quindi vediamo cosa succederà.
- Dai in bocca al lupo!
- Crepi! Senti tu invece?
- Eh per me tra poco si parte.
- Sei emozionato?
- Eh sì un po'... questa Polonia è veramente un'incognita.
- Dai poi ti vengo a trovare!
- Davvero?
- Sì magari qualcosa si può fare.
- Dai speriamo.
- Scusa c'è mamma che mi chiama devo fare dei servizi.
- Grazie per avermi telefonato ti sento meglio sai?
- Sì insomma non sono proprio al 100% ma comunque.
- Comunque l'importante è che stai meglio.
- Sì... senti scusa scappo. Ciao!
- Ciao!

23 ago 2015

Commenti: A volè salvà du zinne...



Commento 1: Prince Johnny
Prossimo passo, pappone?
Risposta 1: Il Marchese
E ce sto 'a pensà seriamente!
Risposta 2: Prince Johnny
Ricordati degli amici, se hai bisogno di una mano a disposizione...
Risposta 3: Il Marchese
Come disse er saggio: "piatto ricco me ce ficco", 'o so, 'o so. Se non fosse pe st'omo qua chissà che sarebbe d'a vita vostra! :)

Commento 2: Sandokan
Ovviamente se ti metti in proprio fammi sapere, magari ti trovo qualche aggancio. Dietro lauto compenso, si intende.
Risposta 1: Il Marchese
Ammazza, come a li farchi state!

Commento 3: SemplicementeIo
C'ho una collega che farebbe al caso tuo, ti ci metto in contatto?
Risposta 1: Il Marchese
Famme mannà er CIVVI' che a noi ce piace fa 'e cose seriamente. 'A selezione è 'na cosa seria.
Risposta 2: SemplicementeIo
Eh già me la immagino la Sua selezione, Signor Marchese :)
Risposta 3: Il Marchese
E me raccomando er CIVVI' co 'e foto se no nun ce perdo tempo. Foto dar profilo basso, se capisce, c'avemo certe esigenze noi omini de classe ;)

Commento 4: Kata
Non posso capire che tu scrivi! Quando leggo che scrivono altri è buono, ma da te non posso.
Risposta 1: Il Marchese
Eh Signorina Kata, questo è er linguaggio AULICO!
Risposta 2: Kata
Allora Lei è poeta? *.*
Risposta 3: Il Marchese
So tante cose. So artista, amante, venditore de machine, mo' so pure pappone, penza 'npò!
Risposta 4: Kata
Che significa pappone?
Risposta 5: Il Marchese
E' uno che c'ha 'na serie de pischelle che vojono fa 'a vita.
Risposta 6: Kata
Aiuto, non posso capire... veramente!
Risposta 7: Prince Johnny
Kata, il Marchese parla in dialetto romanesco, per questo non lo capisci.
Risposta 8: Kata
Grazie Prince, pensavo che non era possibile di capire per me perché non parlo ancora bene.
Risposta 9: Il Marchese
'A Prinse, ma sempre davanti a li cojoni stai? Uno ce sta 'a prova co una e tu vieni a qqua a dimme come se parla?
Risposta 10: Prince Johnny
Dai, vedrai che un giorno Kata imparerà il romanaccio!
Risposta 11: Il Marchese
Certe che deve 'mparà, sta regazzina deve svortà pefforza!
Risposta 12: Kata
Allora Marchese vuoi fare lezioni di romanaccio per me?
Risposta 13: Il Marchese
Va bene, così me faccio chiamà anche professore! :)
Risposta 14: Kimika
Vorresti prendere il posto del mio prof di latino? Per piacere dimmi di sì, dimmi di sì, dimmi di sì...
Risposta 15: Il Marchese
C'ho troppo rispetto pe er latino, Roma caput mundi... e li mortacci loro che quanno leggo 'na scritta su n'a chiesa nun se capisce gnente!
Risposta 16: Kimika 
:'D

17 ago 2015

Il Marchese - A volè salvà du zinne...


Abbelli!
Nun c'ho avuto er tempo l'artra vorta, ma ve devo finì de raccontà a seconda parte der racconto. Ve devo confessà che a me sti ambienti 'ndo se acchiappava de tutto nun me piacevano pe gnente, ce annavo solo pe l'amici mia (tutta bella gente, ve'a raccomando!).
'Nzomma, stavo addì che me sentivo un po' come un pesce fuor d'acqua anche se ce ne stavano tantissimi de pesci... tutti fori da li carzoni, mortacci loro! Ce stava l'open bare fai da te, così me so schiattato 'ncorpo senza pensacce troppo 'na serie de drinke che non ve sto addì, tanto non ce capireste gnente de quello che me so tracannato. A 'ncerto punto me so ritrovato tutto ciucco ciucco e l'occhio m'è caduto su 'na regazzina in abito succinto e provocante, co' du zinne che parevano de scoppia dentro a quer corpetto. Era come se stessero addì: "Aò, 'a fracico, viè qua a liberacce!".
"Mo' ce pensa er Marchese vostro, nun ve state a preoccupà!".
Così me so fiondato da sta fregnona che stava a parlà co uno de cinquant'anni e je dico: "Viè qua, tu stasera devi esse mia". A cosa bella è che sta zozzona manco s'a fatto ripete du vorte, subbito se'è lasciata conquista da 'o sciarme der Marchese. Così se semo appartati e amo fatto sesso spinto... che poi nun ho mai capito perché se dice spinto... quanno se fa sesso è chiaro che devi spigne! 

Tutto bello me direte voi. Eh purtroppo non sempre è oro tutto quer che luccica. Dopo cinque minuti è arivato er cinquantenne tutto 'ngrifato e a cominciato a toccà 'e zinne d'a donna mia. E nun ce potevo fa gnente perché pure se 'o volevo caccià da'a stanza a zinnona nun c'aveva 'e chiavi. 'Nzomma, me arzo, 'o spintono 'n poco ma gnente, co'a porta aperta ariveno sempre zozzoni a rotta de collo.
Così me scrosto, me vesto e me ne vado. E mentre guardo attorno vedo tutta gente che se 'nfregna co du donne 'a vorta, donne che se fanno sbatte da due-tre omini, tizi che fanno 'a fila pe se fa 'na trombata come se aspettassero 'a posta pe pagà 'e bollette senza manco corteggià, senza prova er brivido d'a conquista. Sapete che ce sta de novo? io ve saluto! Così me ne so annato a casa e me so fatto 'na bella doccia pe togliemme sto tanfo zozzo che c'avevo addosso. Del resto se dice che chi va co' zoppo impara a zoppicà, perciò chi sta coi zozzoni... be' 'o sapete come va a finì, no? :)

12 ago 2015

Commenti: Io sono due


Commento 1: Ransie
Non potevo immaginare lontanamente che tu avessi questo problema. E' terribile quello che leggo e spero che tu abbia il coraggio di condurre la tua battaglia perché, ti scongiuro, non cedere. Tu vali molto di più di qualunque cosa percepisca, non lasciarti andare.
Risposta 1: Kimika
E' la prima volta che ne parlo qui, forse è un segno, sto cercando aiuto... o forse voglio solo condividere una parte di me stessa.
Risposta 2: Ransie
Per carità parlane, ma stai attenta, noi vogliamo Kimika non quella che vuole prendersela.
Risposta 3: Kimika
Hai ragione, ma io certe volte sento che non riesco a vivere senza di lei...
Risposta 4: Ransie
Non dire così, è una fase della vita complicata quella che vivi. E' lo specchio del mondo delle apparenze a volerti così. Concentrati sull'amore. Ti sembrerà forse stupido e banale quello che dico, ma penso che nella vita le scelte si facciano anche per amore. In un modo diverso anch'io ero andata via per amore o perché credevo di averne uno. Poi ho capito che non era così. Sono tornata indietro per dare un senso a tutto questo, perché quello che vivevo non era amore, ma abitudine. Tu sei sicura che il tuo, per "lei", sia amore? E lei come ti ama? Cosa ti dice?
Risposta 5: Kimika
L'idea di lei mi fa sentire più bella o almeno della possibilità di esserlo anche se a nessuno piace tutto questo e a volte credo che lo trovi terribile solo perché gli altri mi dicono che è terribile. Siamo io e lei, ci facciamo forza in due. Lo so che tutto questo per molti di voi non ha senso, ma non sarei sincera se dicessi il contrario.
Risposta 6: Ransie
Non è una questione di sincerità, sono sicura che stai dicendo tutto in buona fede. Voglio solo dirti sii sicura di quello che desideri perché questo amore è molto, ma molto pericoloso.
Risposta 7: Kimika
E' quello che mi dicono tutti. E so che hanno ragione, ma la ragione non serve sempre. Sento di non amare me stessa quando faccio quello che mi dicono. Sento di non essere felice quando amo lei.
Risposta 8: Ransie
Non è una cosa da cui si può uscire da soli e ci vuole molto tempo e tanta tanta pazienza.

Commento 2: Il Marchese
Sai perché ho fiducia in te? Perché ho letto questa, presa da un altro blog, e ho capito che hai un'altra consapevolezza.
Te la copio e te la incollo:

"Ciao xxx,
permettetemi di presentarmi, i medici mi chiamano Anoressia Nervosa, ma tu puoi chiamarmi semplicemente Ana. Diventeremo amiche, ne sono sicura. 

Ti ricordi cosa dicevano i tuoi, che eri tanto matura, intelligente e promettente? Ma a te questo non basta, vero? Non ti può bastare e non ti deve bastare! Non sei affatto perfetta perché non fai abbastanza fatica! Da oggi in poi non permetterò che tu perda altro tempo in pensieri inutili, oppure che te ne vada in giro con gli amici a divertirti. Tolleranza zero perché i tuoi amici non ti possono comprendere, sono dei minchioni e quindi per nulla affidabili. Ti ricordi quando gli hai chiesto se eri grassa? Loro ti hanno risposto di no! Sapevi benissimo che stavano mentendo, non puoi fingere che non sia vero!  Vedi, di me ti puoi fidare perché ti dico sempre la verità. E non parliamo dei tuoi genitori! Loro ti vogliono bene, ma solo perché sono obbligati a svolgere un ruolo che non sanno ricoprire. E sai qual'è la verità? Sei una delusione continua per loro. Sei grassa e pigra!

Ma adesso ci sono io, sono qui per cambiare tutto questo. Grazie a me riuscirai a mangiare sempre meno e fare sempre più esercizio. E tu lo accetterai perché non puoi sfidarmi. Piano piano ti entrerò dentro e non ti lascerò mai più! Sarò con te quando ti sveglierai al mattino e il tuo primo pensiero sarà quello di pesarti. Il valore di ogni singola giornata dipenderà dalle cifre del tuo peso, cifre che ti impegnerai a raggiungere. Pregherai di pesare sempre meno di ieri, della notte scorsa e di poche ore fa. Guardati allo specchio! Non ti fai un po' pena? Comincia a strappare via quel grasso schifoso! Vedrai che la visione delle tue ossa ti ridaranno il sorriso.

Sarò con te quando programmerai le tue giornate: 400 Kcal è tutto quello che ti spetta, più due ore di esercizi al giorno. Ti seguirò costantemente durante l'intera giornata. Conterai sempre le tue calorie, anche a scuola e saranno troppe per questo dovrai provare a non assimilarne.
Ma non dovrai preoccuparti, tutto sarò sotto controllo. Io sarò dentro di te. Con gli altri fai finta di nulla: sorridi, annuisci, sii ordinata, ma rifiuta il cibo facendo sempre credere di aver mangiato qualcosa. Se gli altri intorno a te penseranno che tu stia mangiando non ti daranno noie, ma se mangi per davvero allora tutto finirà.

So già che certe volte ti ribellerai perché sei fragile e debole. Ti avventurerai in cucina, di notte. Lentamente aprirai la credenza e guarderai le tue mani protendersi in cerca di quel veleno orribile come in un incubo, attraverso l'oscurità. Ingoierai tutto meccanicamente e non ne sentirai il sapore,  perché il tuo unico obiettivo sarà quello di opporti a me. Il tuo stomaco diventerà disgustosamente gonfio, ma tu non ti fermerai, nemmeno quando ti ordinerò di smetterla, brutta vacca schifosa! Ma imparerai, eccome se lo farai! Non appena avrai terminato di divorare tutto ti sentirai invasa dal panico. Sarà allora che tornerai a cercarmi. Disperatamente. Sarò lì, ad aspettarti. Ti prenderò e ti trascinerò in bagno. L'unica via per la redenzione passerà per la tazza del cesso e quando cercherai di rialzati le vertigini ti devasteranno. Ma tu sarai forte e ti dovrai rialzare. Sai bene che nessuno ti ascolterà. Sono io l'unica sulla quale puoi contare! Sono l'unica che cerca di aiutarti.

Lo so che a volte la sofferenza può sembrarti insopportabile, ma faccio questo per il tuo bene. Con me tutti i sentimenti, la rabbia, la frustrazione, la disperazione, la solitudine, andranno via. Caccierò a calci nel sedere tutto dalla tua povera testa e tu dovrai preoccuparti solo di contare le calorie e nient'altro. Sono l'unica amica di cui hai bisogno, perché sono sincera, leale e non ti lascerò mai.
Ma non devi dirlo a nessuno. Se lo racconterai a qualcuno tutti si accaniranno contro di me e la tua via per il successo sarà sbarrata. La sottile bambolina che ho creato non esisterà mai più e la tua via alla perfezione compromessa per sempre.
Senza di me non sei nulla. Non combattermi. Quando gli altri commenteranno li ignorerai, perché loro sono solo gelosi di te, di quello che sei, della bellezza che di giorno in giorno conquisterai. Dimenticati di loro e allontana tutti quelli che proveranno a separarci. Solo io sono il tuo bene più grande. Solo io lo sarò per sempre. Non dimenticarlo!


Con immenso amore, 
Ana"

Risposta 1: Kimika
Questa lettera è così... vera.
Risposta 2: Il Marchese
Sì, è vera per te ma anche per me
Risposta 3: Kimika
Ti facevo più cazzaro, sai? :)
Risposta 4: Il Marchese
Eh 'o so che te piace Er Marchese tuo bello!
Risposta 5: Kimika
Adesso bello! Magari, simpatico :P
Risposta 6: Il Marchese
:)

Commento 3: Prince Johnny
Sia tu che il Marchese mi avete fatto venire i brividi... nessuna tra le mie conoscenze è affetta da questo problema, ma io sono d'accordo con Ransie quando dice che è una questione di amore. Kimikuzza, non lasciarti prendere, questo amore ti può uccidere e non è la morte a dover essere la tua ambizione. Ho sentito che c'è gente che scende anche sotto i 30 Kg. Questo non può essere amore.
Risposta 1: Kimika
Prince, non capisci... cosa mi resta quando lei non ci sarà più?
Risposta 2: Prince Johnny
Non lo so. Il tuo ragazzo? La tua famiglia? I tuoi amici?
Risposta 3: Kimika
E perché ho avuto bisogno di arrivare a questo se loro già c'erano, se avevo già il loro amore?
Risposta 4: Prince Johnny
Forse è il tuo amore, cioè quello che provi per te stessa. E' solo un'ipotesi, eh. Non voglio sostituirmi al tuo psicologo che immagino ti stia già seguendo...
Risposta 5: Kimika
Sì, sono in cura da circa un anno... ma non ne avevo mai parlato qui. Stiamo cercando di capire. La mia psicologa mi ha detto delle cose che non mi sento però di condividere qui, scusami.
Risposta 6: Prince Johnny
Ma ti pare, io sono solo triste per te. Sei hai bisogno di parlare con qualcuno, sappi che io ci sono e ti ascolterò.
Risposta 7: Kimika
Grazie, sei dolcissimo :*

Commento 4: SemplicementeIo
Amore, quello che stai passando deve essere terribile, ma non abbatterti vedrai che riuscirai a capire e anche a scegliere. Un bacio!
Risposta 1: Kimika
Grazie mille... è un po' strano per me tutto questo, a volte credo che sia normale, a volte mi fa sentire di merda. Però il pensiero del cibo mi ossessiona e mi trovo orrenda.
Risposta 2: SemplicementeIo
Quando avevo la tua età una mia compagna di classe aveva lo stesso problema. Non c'era molta informazione allora, ma la vedevamo di giorno in giorno assottigliarsi. Ti confesso che inizialmente la invidiavo molto, specie nel primissimo periodo. Poi quando mi sono accorta del suo problema ho cominciato a capire che in fondo era molto triste. Erano i tempi del liceo, io ho dovuto cambiare città e delle sue condizioni ho avuto delle notizie solo di rado. Alcuni amici mi hanno detto che aveva raggiunto uno stato veramente preoccupante e che dopo 4 anni non ne usciva fuori. Mi raccontavano di quando lei fingesse di mangiare e dello sport continuo che faceva. Poi un giorno ha conosciuto una persona, un bel tipo, molto pazientemente. Questo ragazzo l'ha seguita stando sempre accanto a lei. Oggi sono sposati. :)
Risposta 3: Kimika
Che bella storia! Grazie per averla scritta.


29 lug 2015

Kimika - Io sono due


Ti osservo mentre mi guardi. Penso che tu, in fondo, non sia tanto male e che probabilmente non c'è nulla che possa fare per distruggermi, non più di quello che già faccio da sola nel dar retta ad una vocina che mi dice di lasciar perdere. E ormai non riesco più a far finta che sia una cosa normale perché mi fa piangere da quando ho capito la cosa più importante. I miei sogni, quelli che rincorrevo con speranza e dedizione, li ho visti rimpiccioliti, più sottili così come dicono di vedermi gli altri da un po' di tempo senza tradire quel senso di repulsione che rende solo il mio orgoglio più grande. Ma io non lo credo, anzi a dirla tutta non è vero, mi faccio schifo e ho avuto il coraggio di ammetterlo. Così è cominciato tutto, con questo problema iniziale che ancora faccio fatica a risolvere. Forse tutto questo è sbagliato, non sarò mai perfetta, ma in questo corpo sono io che devo viverci e voglio vedermici bene.

Non saprei di quali sogni o quale corpo dovrei parlare arrivata a questo punto. Credevo di fare tutto questo per piacermi, ma non posso dire che le cose stiano andando come mi aspettassi: quando penso di essere vicina alla meta, ci pensa lo specchio a buttarmi giù. Credevo di farlo per lui che non sembra apprezzare più di tanto, anzi più cerco di trovarmi bella e più lo vedo sfumare. Ingiustamente. Ho creduto anche tutto fosse cominciato per lasciarmi ammirare dagli altri a cui non sono mai piaciuta e continuo a non piacere. Ma alla fine, probabilmente, la verità è che piaccio solo a lei.

Illustrazione di Rita Preziosi

Sì, lo confesso, la amo. La amo con tutta me stessa ed è l'unica che mi capisce, che riesce a dare un senso a tutto questo. E' grazie a lei se ho imparato le cose che conosco. E non è poco: io sono ciò che so. Ho imparato a pesare le calorie di qualsiasi cosa potessi ingerire, a nascondere tutto a mia madre e ai miei amici, a tenermi tutto dentro per godere di ogni singolo istante covando orgogliosamente un nulla che mi svuota e che comunque mi fa stare meglio. Mi sono ritagliata i miei spazi di sport per assecondare tutto questo e quando non era abbastanza ho imparato a cacciare fuori tutto, con due dita in gola, liberando finanche le lacrime in un misto di rabbia e sollievo. Cosa posso chiedere ancora se non essere in pace con me stessa? Così, per un attimo, mi sento vivere anche quando mi lascio i segni sulle braccia. Ho una collezione di sollievi delle ultime settimane, alcuni più grandi, altri più piccoli, ma tutti più o meno importanti. E' così difficile stare bene, ma non si può esserlo senza sacrifici.

E quando sto bene io sono le persone intorno a me, quelle che dicono di amarmi, a stare male. Così chiedo alla mia voce dentro di me se tutto questo valga davvero la pena. Lei mi risponde che la vita è mia e solo io so come posso stare bene. Ha ragione, ma anche torto. Ho cominciato tutto questo per amore, ma poi? Che amore è questo se tutte le persone che amo soffrono del mio amore? Ed io? Come faccio a vivere la mia vita annullandomi nell'amore per gli altri, anche per lei? Questo è un bel dilemma. Sono due, fottutamente due cose diverse rinchiuse nello stesso corpo.  


18 lug 2015

SemplicementeIo - E la bellezza?


Cari maschietti,
ho una domanda per voi! Uscireste mai con una donna così? 


Io la trovo una cosa orribile! Perché mai certe donne deturpano il proprio corpo in questo modo? Evvabbè che ho i fianchi di una foca monaca però, che diamine, qui si va ogni oltre limite. Che ne è della grazia, dell'armonia e soprattutto della femminilità? Evvabbè che sarò anche una pigrona e in palestra proprio non ci voglio di andare (dopo 8 ore di lavoro non ce la faccio proprio), ma questa ossessione del corpo non la capisco. Sì, anch'io vorrei avere un culo alto e tonico, due gambe agili e belle e un seno che, se non è prosperoso, che sia almeno aggraziato, carino e bello da vedere e far vedere al proprio compagno (semmai ne avessi uno). Se poi la contropartita è essere ossessionate dai muscoli, il bicipitino, i glutei marmorei, la tartarughina allora dico no, no e no. Preferisco perseguire il modello di bellezza ellenistica standomene distesa sul divano a sgranocchiare Pringles mentre guardo Alias!

Con stima,
SemplicementeIo



Commento 1: Kimika
Che orrore! Mi fa venire la pelle d'oca.
Risposta 1: SemplicementeIo
A chi lo dici!

Commento 2: Il Marchese
Ammazza, a questa è così tosta che se je do 'no schiaffo sur culo me faccio male!
Risposta 1: SemplicementeIo
Per non parlare poi della possibile reazione. Non so quanto sia prestante, Signor Marchese, ma ho la vaga sensazione che in caso di scontro Lei potrebbe avere la peggio! :D
Risposta 2: Il Marchese
Peggio d'a scelta de andacce a letto co' una de queste? Ammazza aò, ce vo' fantasia!
Risposta 3: Prince Johnny
Le vie del Signore sono infinite :P
Risposta 4: Il Marchese
A' Prince, 'na forchettata de cazzi tua, no? :)

Commento 3: Prince Johnny
Che figa, sembra la moglie di Till Lindemann
Risposta 1: SemplicementeIo
E chi sarebbe di grazia?
Risposta 2: Prince Johnny
Come chi sarebbe? Il mitico cantante dei Rammstein! :D
Risposta 3: SemplicementeIo
Di chi?
Risposta 4: Prince Johnny
RAMMSTEIN!!!
https://www.youtube.com/watch?v=QcPMjDxTODE
Risposta 5: SemplicementeIo
Oddio mi sanno tanto di Terzo Reich! Comunque lui è uguale, solo che lei è più muscolosa :D
Risposta 6: Prince Johnny 
Heil Till!
Risposta 7: SemplicementeIo
Mi devi sempre inquietare, perché?
Risposta 8: Kimika
Uhhhh che belli i Rammstein!!!
Risposta 9: SemplicementeIo
Belli? Ma sono orribili! :S
Risposta 10: Kimika
Per me sono geniali!
Risposta 11: Prince Johnny
Anche per me, un gruppo che ha trovato il modo di farsi apprezzare usando la propria lingua giocando appunto sugli stereotipi tedeschi. Che grandi!
Risposta 12: SemplicementeIo
Aspetto un gruppo italiano che inneggia alla mafia allora, potrebbero chiamarsi, per esempio, i Corleone!
Risposta 13: Prince Johnny
Se fossero ironici come i Rammstein, perché no? :D

Commento 4: Ransie
Decisamente non è il mio modello di bellezza...
Risposta 1: SemplicementeIo
Vabbè tesoro, ma tu sei di un altro pianeta!
Risposta 2: Ransie
Sì lo so, pesa sulla mia vita questa enorme discriminazione! :D
Risposta 3: SemplicementeIo
Ma smettila, beata te!
Risposta 4: Ransie
Pure tu però, non sei tanto male. Dalle descrizione che hai fatto sembri essere un pinguino e sai benissimo che non è così.
Risposta 5: SemplicementeIo
Troppo buona
Risposta 6: Ransie
Ah, quanto sei dura i comprendonio
Risposta 7: SemplicementeIo
Ma non si tratta di comprendonio, è un fatto oggettivo!
Risposta 8: Ransie
Sì, certo, come no.

Commento 5: Kata
A Ungheria sono tante ragazze con muscoli, ma questa è troppo grande!
Risposta 1: SemplicementeIo
Ben detto, ma le ragazze ungheresi sono uno splendore!
Risposta 2: Kata
Ma italiane sono belle anche!
Risposta 3: SemplicementeIo
Ma qual è la differenza tra le ragazze ungheresi e quelle italiane secondo te?
Risposta 4: Kata
Difficile di dire. Forse le ragazze italiane più difficili.
Risposta 5: pecoranera
Sì, noi gli dobbiamo far cagare il sangue a quei disgraziati!
Risposta 6: SemplicementeIo
Eh già, con lo stuolo di ammiratori che ci ritroviamo facciamo anche le selettive -.-'
Risposta 7: Kata
Però ragazzi italiani più belli e gentili di ungheresi.
Risposta 8: SemplicementeIo
Non è giusto, con voi che siete belle e gentili loro hanno vita facile!
Risposta 9: Kata
Hahahaha tanti personi hanno detto così :D

Commento 6: Sandokan
Non mi piace, è veramente eccessiva, troppo muscolosa! Questa donna è un monumento di testosterone. Per carità se lei si sente in pace con se stessa ben venga, però privarsi così della femminilità è come mutilarsi, secondo me. Una donna può essere anche un po' bruttina, ma se ha femminilità potrebbe davvero far impazzire gli uomini. Dico questo perché mi pare che la questione sia la bellezza per piacere agli altri. Lo sport però porta numerosi benefici, anche alla salute e poi fa bene anche alla mente. Io dopo il lavoro adoro fare sport, mi scarica dallo stress, aiuta la mia mente a rilassarsi un po' e mi fa dormire meglio, oltre ai vantaggi della bellezza estetica. Almeno mia moglie sembra apprezzare :)
Risposta 1: SemplicementeIo
Stai dicendo che dovrei fare più sport e sgranocchiare meno Pringles?
Risposta 2: Sandokan
No, ma male non ti farebbe! :D
Risposta 3: SemplicementeIo
Sei un cavallo di Troia, tu! :P

17 lug 2015

Commenti: Prima di partire



Commento 1: Il Marchese
Ma parlace romanaccio! XD
Risposta 1: Prince Johnny
Non ti smentisci mai -.-'
Risposta 2: Il Marchese
Tu dicce solo che tu sei tu e loro non so' ncazzo. Quelli te capiscono...
Risposta 3: Prince Johnny
Eh immagino come la prenderanno...
Risposta 4: Il Marchese
Male che vada s'o devono annà a pijà dentro ar bucio der... se semo capiti :D
Risposta 5: Prince Johnny
Perfettamente ;)

Commento 2: Kimika
Buon viaggio, Prince!
Risposta 1: Prince Johnny
Grazie. Vuoi che ti porti qualcosa alla fine?
Risposta 2: Kimika
Certo, una bottiglia di vodka!
Risposta 3: Prince Johnny
E ti pareva!

Commento 3: Sandokan
E mi raccomando, tieni alta la bandiera!
Risposta 1: Prince Johnny
Guarda, con quello che ho combinato qui (o forse dovrei dire quello che non ho mai combinato) credo che mi tocchi proprio!

Commento 4: SemplicmenteIo
Divertiti, vedrai che andrà bene!
Risposta 1: Prince Johnny
Ma certo, spero che non ci siano problemi logistici...
Risposta 2: SemplicementeIo
Vale a dire?
Risposta 3: Prince Johnny
Che ne so, mi volevo dare un'aria da sfida :D
Risposta 4: SemplicementeIo
Cretino :P

Commento 5: pecoranera
Allora è deciso...
Risposta 1: Prince Johnny
Eh già...
Risposta 2: percoranera
E alla tua zia ci penserai un pochino?
Risposta 3: Prince Johnny
Ma che domande, certo zietta! Poi continuerò a scrivere, vi terrò aggiornati ;)
Risposta 4: pecoranera
Mi raccomando bello de zia. E non omettere dettagli scabrosi! :D
Risposta 5: Prince Johnny
Quoque tu... XD

Commento 6: Ransie
Goditi questa esperienza, sono certo che ti cambierà la vita!
Risposta 1: Prince Johnny
Le intenzioni ci sono tutte :D
Risposta 2: Ransie
Qualunque cosa accada cerca di rendere tutto unico, stare fuori ti cambia veramente la vita.
Risposta 3: Prince Johnny
Immagino, tu tra l'altro hai vissuto in America, ti senti cambiata dall'allora?
Risposta 4: Ransie
Sì e no al tempo stesso
Risposta 5: Prince Johnny
In che senso?
Risposta 6: Ransie
Per certe cose ho capito alcuni lati della mia personalità, in altri aspetti sono rimasta sostanzialmente me stessa.
Risposta 7: Prince Johnny
Capisco :)

Commento 7: Kata
Quando partirai?
Risposta 1: Prince Johnny
Dopo l'estate
Risposta 2: Kata
Possiamo incontrare a Roma prima che parti?
Risposta 3: Prince Johnny
Certo, perché no? Tu meglio di tutti può dirmi cosa si prova a stare fuori.
Risposta 4: Kata
Non è molto difficile, questa è la vita e solo devi vivere questa. Può essere divertente, qualche volta hai nostalgia della casa e questo è normale. Secondo me Erasmus è una più grande esperienza e tu devi provare.
Risposta 5: Prince Johnny
Hai perfettamente ragione! Ci vediamo preso allora ;)
Risposta 6: Kata
Ti aspetterò



26 apr 2015

Prince Johnny - Prima di partire


Non è che ami il silenzio, ma certe volte diventa una necessità. Forse sto esagerando, ma sto per andare in un luogo dove qualunque cosa non sarà la stessa: la gente, gli edifici, le atmosfere, la luce del sole, le relazioni sociali, l'istruzione, il tempo, lo spazio, la musica, la storia.
Così gli ultimi giorni ho voglia di restare un po' a casa e passare del tempo con tutto quello che ha reso possibile la mia personalità. La mia famiglia, i miei amici, quelle persone che conosco di vista ma alle quali non rivolgo neppure un saluto, i luoghi dove giocavo da bambino. Ho bisogno di respirare tutto questo. Forse un po' mi mancherà. Forse no. Avrò dieci mesi davanti a me per capirlo.

Come sarà la mia vita tra qualche settimana? Forse più avventurosa, piena di sfide e di cose delle quali non vorrò preoccuparmi, tipo l'inglese che mi sono messo a studiare da quando Varsavia è comparsa all'orizzonte. Non ho mai avuto un buon rapporto con certi suoni. Quando sento quello stridere di voci da oche nei telefilm americani, che guardo con i sottotitoli per imparare qualcosa, mi viene l'orticaria. 

Oh, really?
How come?

Però a poco a poco questa lingua me la sto facendo piacere, se non altro la uso anche per cose che mi piacciono. Per la prima volta comincio a capire qualcosa di Leonard Cohen, almeno con vocabolario alla mano. Ne ho appena comprato uno nuovo di zecca, lo porterò con me perché non si sa mai.  Faccio ancora molta fatica a parlare però, per formulare una frase decente ci impiego mezz'ora, il lessico mi muore sulla punta della lingua e quei poveracci che mi aiutano nella conversazione dicono che voglio fare troppo il perfettino, che devo usare un linguaggio più essenziale. Mi sembra una cosa tanto strana, quasi come se dovessi abituarmi ad essere un'altra persona.


16 apr 2015

Commenti: Tutto come previsto



Commento 1: Momi
Mamma questi che odio, ma perché non di fanno i cazzi loro?
Risposta 1: Ransie
Be' che ne sarebbe della loro vita altrimenti?
Risposta 2: Momi
Già che ne sarebbe della vita di questi caproni senza la mia cara amica? Ci siamo già viste di persona, ma voglio anche scrivertelo: BENTORNATA AMICA MIA!
Risposta 3: Ransie
Grazie tesoro :*

Commento 2: Sandokan
Quella che hai fatto è una scelta difficile, sei stata coraggiosa, ma ho il timore che non ti porterà lontano se non ti fai venire un'idea prima o poi.
Risposta 1: Ransie
Sì, lo so... ci sto lavorando ;)
Risposta 2: Sandokan
Cosa bolle in pentola?
Risposta 3: Ransie
Vedrai :)
Risposta 4: Sandokan
Buona fortuna allora!
Risposta 5: Ransie
Grazie, un po' di fattore C non guasta mai :)

Commento 3: Il Marchese
Ma lasciali perde sti rosiconi! Nun ce scrive gnete, nun devono legge gnente, se devono fa li cazzi loro.
Risposta 1: Ransie
Sì, questo è l'ultimo post che scrivo su questi esseri meschini. Voglio scrivere di cose belle, mi sono stancata di subire il mondo. Sono convinta che questa sia stata la scelta giusta e va bene così :)
Risposta 2: Il Marchese
Grande, così me piaci!
Risposta 3: Ransie
Il Marchese nelle vesti di saggio mi fa un po' strano... XD
Risposta 4: Il Marchese
Aò, io so n'omo pieno de sorprese. Faccio er cazzaro, però poi quanno ce stanno e cose serie de mezzo, nun me tiro indietro mica! ;)
Risposta 5: Il Marchese
Poi se te senti sola, se er peso der mondo te schiaccia, te do er mi numero, te porto a Teracina, te faccio svagà un po' :D
Risposta 6: Ransie
Ecco, è tornato alla carica!
Risposta 7: Il Marchese
E gnente, io ce provo continuamente, ma sta ragazzina è a prova de Marchese!
Risposta 8: Ransie
Forse dovrei darmi alla clausura XD
Risposta 9: Il Marchese
Anvedi che quelle so e prime... te prego nun cominciamo a parlà de suore che poi me sale l'eccitazione e mi moje chissà che se penza!
Risposta 10: Ransie
E però pure tu come sei suscettibile! :P
Risposta 11: Il Marchese
E che ce posso fa, a fregna è a fregna!
Risposta 12: Ransie
-.-'

Commento 4: SemplicementeIo
Che due palle sta gente!
Risposta 1: Ransie
Lapidaria :D
Risposta 2: SemplicementeIo
Abbiamo bisogno di distinzioni nette: ci sono uomini con le palle e uomini senza palle. Indovina a quale categoria appartengono questi?
Risposta 3: Ransie
Passo :P

Commento 5: Kata
Non posso capire perché le genti dicono cose cattive. Secondo me non fanno sesso :)
Risposta 1: Ransie
Eh e qui si aprono mondi infiniti!
Risposta 2: Kata
E' impossibile questo, chi piacerebbe perdere tempo così?
Risposta 3: Ransie
Hahahah Kata, mi fai morire!
Risposta 4: Kata
^_^

Commento 6: Prince Johnny
Sono d'accordo con Sandokan e il Marchese (mi riferisco alla parte seria ovviamente :D), non pensarli, lasciali stare, tanto qualunque cosa tu faccia avranno sempre da ridire. Vivi la tua vita, è l'unica che hai.
Risposta 1: Ransie
Sì, è proprio questo che voglio fare! Adesso cercherò un lavoro almeno per non restare a casa senza far nulla, poi vedrò che fine devo fare ;)
Risposta 2: Prince Johnny
Sei stata a NY, hai visto una realtà totalmente diversa, avrai accumulato un po' di esperienza, qualcosa uscirà!
Risposta 3: Ransie
Qualcosa deve uscire. Ma prima di tutto devo ritrovare me stessa, capire quello che davvero voglio da me stessa. Conoscendomi non sarà facile, ma proverò a fare le cose per bene stavolta.
Risposta 4: Prince Johnny
Brava, così, bella ed energica, ti voglio sentire!
Risposta 5: Ransie
Un bacio e grazie per le tue parole :*
Risposta 6: Il Marchese
Aò, ma a lui je mandi er bacio e a me gnente?
Risposta 7: Prince Johnny
Eh, che cosa ci vuoi fare, Marchese, questione di titolo nobiliare... io sono un principe, vuoi mettere? :P
Risposta 8: Il Marchese
Tacci sua, scià ragione! E daje, però Vostra Artezza, sta corte scarsegga un po' de fregne, io devo esse sincero. E se poi te prendi tutte te, er popolo se rebbella.
Risposta 9: Prince Johnny
Ma caro Marchese, io ti ho dato un feudo, facci il tuo harem privato, no? C'hai tanto spazio, proprio a me vieni a rompere le scatole?
Risposta 10: Il Marchese
Vostra Artezza, qua stamo a cadè in disgrazia. Passace i viveri!
Risposta 11: Prince Johnny
Colpa tua che li hai sperperati in black jack e mignotte!
Risposta 12: Ransie
No, continuate, fate pure. Io vi seguo :D

Commento 7: Kimika
Io li avrei presi a mazzate!
Risposta 1: Ransie
No, ma perché, poi dovrei anche passare per una persona violenta? Che vadano a farsi friggere!
Risposta 2: Kimika
Però vorresti mettere la soddisfazione?
Risposta 3: Ransie
No, le rosicate che verranno saranno di gran lunga più divertenti :)

Commento 8: skianto
Chissà magari avranno le loro ragioni...
Risposta 1: Ransie
Certo, delle ragioni abbastanza stupide, ma sempre ragioni.
Risposta 2: skianto
Cosa te lo fa credere?
Risposta 3: Ransie
Chiamalo intuito femminile
Risposta 4: skianto
E dov'era quando eri a NY?
Risposta 5: Ransie
Chissà, forse nell'Upper Harbor Bay
Risposta 6: skianto
Dunque nella merda? :P
Risposta 7: Ransie
Sagace :D

11 apr 2015

Ransie, vita da streghetta - Tutto come previsto


Mia madre, da buona amante di proverbi e detti popolari, mi ripete spesso:

Mogli e buoi dei paesi tuoi

Questo è il mantra che accompagna le mie giornate.
Eh già. Peccato che non stia cercando né mogli né buoi.
Tutto sommato a me sta bene così per ora, tanto non è che possa farci tanto.
Ho chiuso e sono convinta di aver preso la decisione giusta.
Anzi, è probabile che sia la prima decisione che prendo da sola.
Credevo che sarebbe stato peggio, ma alla fine mi sono tolta un peso che verrà bilanciato molto presto!
Insomma punto e accapo?
Sì, punto e accapo.

Ma intanto mi prendo questo periodo per togliere un paio di sassolini dalla scarpa.
Voi che mi leggete e che fate finta che questo spazio non ci sia, non temete. Non state diventando matti. Questo blog esiste perché io esisto senza che nessuno debba inventarsi altre esistenze sul mio conto e sulla mia persona. Vi sentite a disagio perché non potete fare a meno di concedermi un saluto per strada ma poi, non appena mi sono allontanata, so che molti di voi diffondono cattiverie gratuite.

Per la prima volta in vita mia non mi frega nulla di voi, mi viene solo da ridere perché degli idioti e degli ignoranti non so che farmene. Mi prendo solo il mio sole e il mio mare che per troppo tempo avevo lasciato soltanto a voi. Per il resto rido. Sì, rido perché non capirete mai la mia scelta e perché se avessi seguito la vostra "saggezza", oggi, Dio solo sa, in quale casino mi sarei cacciata.

Tranquilli, non mi sopporterete a lungo. Ve lo prometto!

03 apr 2015

Kata, ungherese in Italia - Pantofole



Sono arrivata in Italia da poco tempo ma non sempre tutto è molto comodo per me. Roma è una città molto bellissima ma non posso fare tutto che voglio perché tutto è molto costoso. Non è una buona organizzazione qui e questa città è molto grande, più grande di Budapest. Perché a Sapienza non si possono trovare i dormitori? Noi abbiamo questi alla nostra università. Così dovevo cercare una casa per restare qualche mese, ma non era facile. Non conoscevo nessuno qui a Roma. Nel primo periodo sono andato in un ostello e dovevo pagare tanti soldi. Un ragazzo chi ho conosciuto all'università ha detto che dovevo comprare Porta Portese e leggere gli annunci. Allora sono andata all'edicola spesso e compravo questo giornale per cercare gli annunci che erano bene per me. Potevo trovare una casa solo dopo un mese in Pigneto. La casa è vecchia ma non era un problema per me questo. Adesso con me vivono 3 persone speciali e sono felice con loro. Sempre sono molto gentili con me, non so perché ma sempre vogliono darmi da mangiare. Forse pensano che in Ungheria sono povera! Scherzo, però secondo me è strano questo. Una delle ragazze che vivono con me ha un cane. Ha dato un nome strano per me. Birillo! Prima non sapevo il significato del nome, ma adesso questo è divertente! Mi piacciono molto gli animali e così gioco tanto con Birillo. Forse mi manca un po' mio cane. Birillo è un cane piccolo e vivace, lui sempre vuole rubare le mie pantofole, così quando non le posso trovare vado da lui e dico: "Birillo dove sono le pantofole?" e lui corre e va all'altra stanza. Io devo seguire lui se voglio trovare le pantofole. Per fortuna è un modello vecchio perché Birillo ogni giorno mangia un pezzo. Secondo me finirò l'Erasmus senza pantofole! :)


Commento 1: Ransie
Ciao Kata, sono felice di essere sul tuo blog! Posso immaginare la tua emozione appena arrivata all'estero. Anche per me vivere in un altro paese è stata una bella esperienza!
Risposta 1: Kata
Ciao! Sì è una bella esperienza questa. Spero che mi divertirò! Scusa se non posso scrivere ancora bene, ma con questo blog posso praticare la scrittura :)
Risposta 2: Ransie
Non fa niente, riesco a capire quello che scrivi e secondo me aprire un blog per imparare a scrivere è una bellissima idea, ti seguirò!
Risposta 3: Kata
Grazie mille!

Commento 2: Kimika
Ciao Kata! Anch'io penso che scrivere in italiano ti aiuterà un sacco ad imparare la lingua! Sei molto coraggiosa. Io al tuo posto sarei terrorizzata! :S
Risposta 1: Kata
Ciao! Per me è molto importante questo, quando torno in Ungheria devo conoscere l'italiano!

Commento 3: Res Extensa
Veramente un'idea meravigliosa! Complimenti!!! Anche noi italiani capiremo meglio la vostra cultura così.
Risposta 1: Kata
Ciao! Sono felice per questo :)

Commento 4: Prince Johnny
Ciao Kata, eccomi qua! Vedo che il tuo blog è molto originale. Sono molto interessato a quello che scrivi perché il prossimo semestre partirò per Varsavia e magari, leggendoti, posso capire meglio come si sente uno straniero all'estero.
Risposta 1: Kata
Ciao Johnny, sono contenta che leggi il mio blog!
Risposta 2: Prince Johnny
Sono sicuro che per me sarai un valido esempio ;)
Risposta 3: Kata
Provo :D

Commento 5: Il Marchese
Sciao, ma er nome tuo è veramente Kata?
Risposta 1: Kata
No, il mio nome completo è Katalin :)
Risposta 2: Il Marchese
E perché te chiamano Kata?
Risposta 3: Kata
Perché Kata è più piccolo
Risposta 4: Res Extensa
Marchese, ma perché non la lasci in pace sta poveretta? :D
Risposta 5: Kata
E tu ti chiami Marchese veramente? E' uno nome strano...
Risposta 6: Il Marchese
Non te posso dì er nome mio perché mi moje nun deve sape' gnente!
Risposta 7: Kata
Scusi Signore, ma ancora non parlo bene italiano, non posso capire questo...
Risposta 8: Il Marchese
Mejo se non capisci, fidate! ;)
Risposta 9: Kata
Niente, non posso capire
Risposta 10: Il Marchese
Dai, un giorno sarai bravissima
Risposta 11: Kata
Daje! :D
Risposta 12: Il Marchese
Visto, già stai imparando! :)


01 apr 2015

Commenti: Storie de nobbirtà


Commento 1: Sandokan 
Tu sei tutto matto!
Risposta 1: Il Marchese
Ma te stavi ner far west e mo' me dici che sso' matto?
Risposta2: Sandokan
Be' in effetti...

Commento 2: Kimika
Sei proprio squallido, anzi uno zozzone! :D
Risposta 1: Il Marchese
Ce vojono 'e qualità, ma che te penzi, aò?
Risposta 2: Kimika
Sarà, a me sembra che più che qualità c'è tanta quantità! ^^
Risposta 3: Il Marchese
Anvedi questa, più se fa grande e più capisce. Ma che je danno da magnà a sti regazzini oggi? Tu madre t'ha allattato cor latte all'uranio 'mpoverito? XD
Risposta 4: Kimika
Magari glielo chiedo, ma ho paura che se tu vedessi mia madre, dell'uranio impoverito non te ne importerebbe più di tanto! :P
Risposta 5: Il Marchese
'Tacci tua, mi conosci pure bene! XD

Commento 3: Ransie
Ti adoro! <3
Risposta 1: Il Marchese
E non m'o lasci mica er numero di telefono tuo?
Risposta 2: Ransie
E' un'adorazione platonica
Risposta 3: Il Marchese 
Platocché? Sopra sto brogghe non se po filosofeggià :)
Risposta 4: Ransie
Ideale
Risposta 5: Il Marchese
Cioè te saresti 'a donna ideale mia? E allora damme er numero, no? XD
Rispsota 6: Ransie
Va bene, ma ti avviso che sono una donna esigente e che non te la do al primo appuntamento. 
Rispsota 7: Il Marchese
'A regazzì allora vedi de annatte, che qua non c'avemo tempo da perde! :P

Commento 4: pecoranera
Fijo mio, ma non vedi con chi te la fai?
Risposta 1: Il Marchese
Er Chicco, er Baiocco, er Roscio... te l'ho detto. Che c'è nun me credi?
Risposta 2: pecoranera
Ammazza, allora Kimika s'era sbagliata. Tanta qualità dunque!
Risposta 3: Il Marchese
Mo' che fai, me dai pure der froscio? Pe fortuna 'a fregna ar Marchese vostro non è mai mancata, se però comincia a scarseggià ce faccio un pensierino... Tu fratello come sta?
Risposta 4: pecoranera
Mio fratello sta già avanti. Prima era mia sorella!
Risposta 5: Il Marchese
Mannaggia, so arrivato tardi!
Risposta 6: pecoranera
'A Marchè, non te sta a preoccupà, mio fratello è una persona senza pregiudizi!
Risposta 7: Il Marchese
A sto punto me faccio Marchesa! :D

Commento 5: Prince Johnny
Vita movimentata la tua eh? Ma quanto spendevi in un mese tra macchina, discoteche, locali, donne, andare a mare a Terracina...
Risposta 1: Il Marchese
Aò, ma 'na forchettata de cazzi tua, no eh? :D
Risposta 2: Prince Johnny
Allora raccontaci la storia come va avanti!
Risposta 3: Il Marchese
Naaaa, te non puoi capì che delirio ce sta dopo!
Risposta 4: Prince Johnny
Embè, con quello che si sente oggi ti sembra un problema?
Risposta 5: Il Marchese
Vabbè, a prossima vorta te racconto com'è annata a finì
Risposta 6: Prince Johnny
Ci conto eh!
Risposta 7: Il Marchese
;)

Commento 6: SemplicementeIo
Sempre il solito...
Risposta 1: Il Marchese
Eccerto! Te 'invece sei cambiata?
Risposta 2: SemplicementeIo
No, non credo proprio :D
Risposta 3: Il Marchese
Allora perché devo cambià io?
Risposta 4: SemplicementeIo
Perché mi fa troppa fatica cambiare...
Risposta 5: Il Marchese
Ma che c'avete stasera, tutte filosofe? Aòòòòò!!!! :D

28 mar 2015

Il Marchese - Storie de nobbirtà



Sciao regà,
ve so mancato, dite 'a verità! Alora visto che Sandokan ha parlato da' giovinezza sua a Palermo, ho pensato che poteva esse bello racontavve pure li tempi mia, quelli de quando ero più pischelletto. Quarcuno se starà chiedendo: "A' Marché, ma che differenza ce sta tra te e Sandokan?". E mo' vo' racconto!

Arrivato a 'na ventina d'anni, s'era fatto tempo de mette su giudizio. Così mi padre m'ha detto un giorno: "A' fracico, te voi trovà un lavoro che nun te posso tenè sur groppone a vita?".
Er vecchio mio c'aveva raggione, così so annato a chiede a l'amichi mia che potevo fa. 
"Fatte n'giro dar Roscio, quello che ha aperto a' filiale de Trova Casa. Dije che te ce manna Chicco". Così so annato dar Roscio che come ha sentito er nome de Chicco m'ha fatto:
"A' fracico, tu co sta gente nun ce poi sta se te voi fa' na posizione".
"Ma 'nzomma, sto lavoro mo dai oppure no?"
"Pe' conosce Chicco devi esse 'n gran fijo de mignotta! Che dici, me riesci a venne le case cor titolo nobbijare che c'hai?".
"Anvedi questo, aò, già sa che l'amichi mia me chiamano Marchese".
"E' certo che mi fai tanto scemo? Vedemo se sei gajardo pure co' l'affari".
Così me so trovato a vende e affittà case, dalle ville dei pascià fino a li sgabuzzini dove manco li sorci ce volevano andà a morì ammazzati, però er lavoro era da paura! Pensate che er primo mese ho fatto 5-6 mioni de lire (che oggi nun so manco er cazzo, ma ai tempi te ce potevi riempì 'e saccocce). Poi coi risparmi (de mi padre) me so fatto 'a prima machina da' vita mia, 'na Lancia ipsilon blu tutta caruccia, da perdecce 'a testa. Le pischellete se bagnavano solo a guardalla, anfatti prima de falle salì je chiedevo:
"Aò, ma quanto v'eccita sta machina?"
"Avoja, 'na cifra"
"Alora fate 'na cosa, aprite er portabagagli che ce stanno l'asciugamani che la l'amichi mia hanno lasciato ieri che semo annati a Terracina. Metteteveli sotto ar culetto bello che c'avevo pecché nun me voglio fa 'nzozzà la machina da du' zozzone come a voi!".

Bella la machinetta mia, ve'?

Er Marchese deve esse rude certe volte, ma so stato pure tanto generoso co' le femmine. Non potete capì quante me ne so portate de ste pischellette, armeno 30-40, robba che mo' nun me posso permette manco se me faccio 'mpiantà er pistone ner pisello. Parecchio m'aiutava er fatto che abitavo in una zona proprio caruccia, a' gente stava bene e spendeva 'na cifra de quattrini. Me potevo permette de anna' nei posti più belli d'a città.

'Na sera io e l'amichi mia se semo messi intesta 'ntesta de festeggià 'e trentenni der Baiocco. Pe' fallo contento l'avemo portato a un locale dove ce stavano quintali de sorca. Sortanto er biglietto veniva a ffa 120 mila lire, ma nun ce facevamo er problema. Ce mettevamo pure champagne e cocaina. Er padrone der locale ce faceva quarche storia: se sentiva lontano chilometri e chilometri che puzzavamo de rogna, ma eravamo un bel gruppetto de regazzi: carcolate le 120 mila per 15-16 persone e volevo vedo se ai tempi non ce stavi a fa entrà tutti sti soldi in cassa! Poi se vedeva che eravamo gente distinta e che de quattrini ne potevamo spende a rotta de collo.
Come semo entrati se semo trovate certe ragazze che ballavano davanti allo specchio grande quanto 'a parete d'a stanza, certe se movevano che se stessero 'ntrans. Quarcuno, vedendole, s'arzava, je annava a mette 'a mano su culo e quelle ce stavano. Poi s'appartavano pure! Ce stava 'na nera co du' zinne grosse quanto 'na mongolfiera che se faceva toccà da due omini alla vorta. Quelli ce sbavavano a schifo. E ce credevo, co quel culo de pietra che se moveva sensualmente a destra e a sinistra, ve ce volevo vedè a voi! Se je davi un mozzico te spaccavi i denti tanto che era tosto.
Poi ce stavano certe fighe che uscivano dar privè e annavano a prendessi la preda che pur de mette er naso dentro avrebbe pagato un capitale, 'na montagna de quattrini pe' falle beve e scopassele. Queste erano pagate dar padrone pe attirò omini e coppie de scambisti. Una era fregna da tutte le parti e, coll'amicca o coll'amica, se'ngabbiava l'uccelli quatta quatta. De uccelli ce ne stavano parecchi, er primo n'allocco che de nome faceva Baiocco! Era de maggio e se piantava er faggio.
Ve serve sapè altro? :D

25 feb 2015

Nota d'autore

Cari lettori e non,
con il post precedente si chiude la prima parte di Prince Johnny, questa storia che ho cominciato a scrivere verso la fine dell'estate e che per una qualche ragione alcuni di voi stanno seguendo con molto interesse. Per me è tempo di congedarmi per un po' dalla scrittura, ma nessun timore, non sarà un addio, anzi mi concederò solo una beve pausa di riflessione restando fermo per circa due settimane. Questa pausa non vuole mascherare una mancanza di idee, anzi di cose per la testa ne ho fin troppe! Avverto tuttavia l'esigenza di riflettere attentamente sugli sviluppi della trama poiché, anche grazie al vostro contributo, alcuni personaggi hanno assunto una certa importanza e ricoprono ormai ruoli che originariamente non avevo assolutamente contemplato. Pertanto avverto davvero il bisogno di riordinare gli sviluppi di questa, mi si passi il termine, 'fiction' anche sulla scorta di alcuni suggerimenti che qualcuno di vuoi ha voluto farmi in privato. Il bello della diretta, insomma.
Ovviamente non svanirò dalla blog sfera, per qualsiasi commento, confronto, curiosità io ci sarò e inoltre continuerò a seguire i vostri spazi animati dai vostri post.

Un saluto affettuoso a tutti voi!

F.


24 feb 2015

Mi hanno preso!


Evvai, si parte, yuhuuuuuuuuuu!!! Non ci credo ancora, mi sembra un sogno! Stamattina ci hanno comunicato dall'università che erano uscite le graduatorie. Avendo una media dei voti alta, mi sono piazzato in una posizione più che favorevole e così ho potuto scegliere una buona meta. Signori e Signore, è con immenso piacere che vi annuncio che vado a Varsavia! Gli altri posti a disposizione erano Siviglia, Graz, Oporto e Bratislava, ma alla fine ho optato per la capitale polacca perché a pelle ha una storia molto interessante che potrebbe tornarmi utile per gli studi futuri.
Dunque resterò in Polonia per 5 mesi con la possibilità di estendere la mia esperienza di studio (a mie spese ovviamente... in Italia quando mai?). Che dire? Non sto nella pelle, non vedo l'ora di cominciare anche se ci vorrà un po' prima di intraprendere questa nuova avventura. Ho sentito un po' di gente che fuori c'è stata, mi hanno detto che le cose dopo l'Erasmus cambiano radicalmente. Non so se ho bisogno di cambiamenti radicali nella mia vita, ma di certo accoglierò tutto come un nuovo stimolo. Se ne parla a Settembre comunque, tranquilli, per un po' di mesi mi avrete ancora tra le scatole! Ovviamente vi racconterò tutto tutto tutto quello che farò! ;)
Adesso però mi devo concentrare sullo studio. Sono messo veramente, ma veramente male con l'inglese e ho alcuni mesi per cercare di rendermi presentabile altrimenti non combinerò proprio niente. Questione di vita o di morte! Forza Johnny, ce la puoi fare, anzi ce la devi fare! Un'altra cosa che ho messo sulla lista delle cose da fare è una seria ricerca sulla Polonia, sulla sua storia e il suo passato comunista, un tema a me caro che sicuramente a voi frantumerà gli zebedei. Quante cose devo fare, quante magnifiche avventure mi aspettano. Che bello, sono veramente contento di questa opportunità! :) :) :)


Commento 1: Kimika
Sono veramente felice per te, Prince. Poi ti vengo a trovare!
Risposta 1: Prince Johnny
Vieni Kimika, ti aspetto :D

Commento 2: Sandokan
Che bello dai, il figlio di un mio caro amico è stato a Dublino e mi ha raccontato tante cose interessanti. Ah beata gioventù! :)
Risposta 1: Prince Johnny
Anch'io vi racconterò tante cose belle, ne sono sicuro!
Risposta 2: Sandokan
So che non ci deluderai ;)

Commento 3: Il Marchese
E mi raccomando con le polacche, quelle so tipe toste! Anzi se t'avanza quarcosa, o sai che er Marchese nun disdegna mai gnente! ;D
Risposta 1: Prince Johnny
E te pareva, sempre là vai a finire, sempre là! XD
Risposta 2: Il Marchese
Ma certo che se finisce là. Tutto comincia pe' quello, artro che inglese, comunismo e robba simile!
Risposta 3: Prince Johnny
Ma scusa, le cose non possono andare di pari passo?
Risposta 4: Il Marchese
'A regazzì, e damme retta, appena tocchi 'a fregna tutto passa 'n secondo piano. Aò me che te devo spiega tutto? :D
Risposta 5: Prince Johnny
No, se è per questo spieghi anche troppe cose :D
Risposta 6: Il Marchese
Sai che so' un tipo premuroso io ;) Poi se fiuto l'ormone femminile che t'o dico affà?
Risposta 7: Prince Johnny
Sior Marchese, mi mandi il suo CV allora, vedremo cosa possiamo fare per Lei...
Risposta 8: Il Marchese
Ma cv de che, tu me devi dì solo se ce sta!
Risposta 9: Prince Johnny
Ce ne stanno tante Marchè, non so se ci stanno con te :P
Risposta 10: Il Marchese
Vengo, a prendo cor Lambrettino de mi nonno, ce piazzo er matarazzo e te faccio vedè io se nun ce stanno :D

Commento 4: SemplicementeIo
Bravo, sono certa che ne sentiremo delle belle!
Risposta 1: Prince Johnny
Ci puoi giurare!!!

Commento 5: pecoranera
Bello di zia, mi raccomando non fare danni!
Risposta 1: Prince Johnny
Zia, ma se non faccio qualche danno che ci vado a fare fuori? Se vuoi per tranquillizzarti mi porto il Marchese! :)
Risposta 2: pecoranera
Ecco, adesso il disastro è assicurato!
Risposta 3: Il Marchese
E pe fforza, so na garanzia! Mica pizza e fichi qua, anvedi sta burina! :D

Commento 6: Dolly
Ecco le polacche! Stai attento...
Risposta 1: Prince Johnny
Perché?
Risposta 2: pecoranera
Dolly, secondo me sono le polacche che devono stare attente a lui hahahah!
Risposta 3: Prince Johnny
Ma no, prenderemo le nostre precauzioni e che diamine! :D
Risposta 4: Dolly
Vedo che parti già con lo spirito giusto :P
Risposta 5: Prince Johnny
E pensa che non sono ancora partito!!! XD

Commento 7: Ransie
Allora te ne vai? Dai, che bello, sono sicura che ti divertirai un sacco... però, mi raccomando torna, sta casa aspetta a te!
Risposta 1: Prince Johnny
Ma certo che tornerò, polacche o non polacche :D
Risposta 2: Ransie
Di polacche se ne trovano molte anche qui del resto, non hai bisogno di andare in Polonia :P
Risposta 3: Prince Johnny
Hahahaha ha ragione! :*

Commento 8: Res Extensa
Bravo ragazzo, le polacche faranno da grande stimolo per la conoscenza!
Risposta 1: Prince Johnny
Anche tu adesso ti ci metti? ^^
Risposta 2: Il Marchese
'A Resse, vedo che semo d'accordo pe na vorta!
Risposta 3: Res Extensa
Be' la vita non aspetta mica :)

Commento 9: Astroboy
Buon viaggio allora!
Risposta 1: Prince Johnny
Grazie mille!!!

Commento 10: Kata
Ciao! E' la prima volta che vado qui. Sono Kata e sono ungherese, attualmente studio in Roma e faccio l'Erasmus in questo bellissimo paese. Amo molto l'Italia, i monumenti e la musica. Ho scritto un blog per praticare la lingua italiana. Sono in Italia da un anno circa. Sarò curiosa di leggere le tue storie dalla Polonia! Vai sul mio blog qualche volta, io ti aspetto!
Risposta 1: Prince Johnny
Ciao Kata, benvenuta sul mio blog! Ma certo che passo da te, sono sicuro che sarà interessante leggerti! Come va a Roma, ti piace quello che stai facendo?
Risposta 2: Kata
Certamente, Roma è una città molto grande e molto interessante. Ho voluto venire qui da tanto tempo perché quando sono stata bambina abbiamo visitato la città con la mia famiglia e così quando c'è stata l'occasione dell'Erasmus ho pensato che era bene venire qui. Ho amato Roma dal primo momento che ho visto questa città, sono felice di essere qui.
Risposta 3: Prince Johnny
Che bello, mi fa piacere sentire il tuo entusiasmo, sono sicuro che mi insegnerai tante cose sull'Erasmus. A presto! ;)